CREDITO D’IMPOSTA DEL 15% per acquisto di Nuovi BENI STRUMENTALI

CREDITO D’IMPOSTA DEL 15% per acquisto di Nuovi BENI STRUMENTALI

 Contributi credito di imposta per investimenti in beni strumentali nuovi. L’agevolazione fiscale è prevista dal D.L. 91/2014, art. 18 – Credito d’Imposta per Investimenti in Beni Strumentali Nuovi,  compresi nella divisione 28 della tabella ATECO 2007 (Fabbricazione di Macchinari ed Apparecchiature nca) destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato.

 Beneficiari

Sono beneficiari ai sensi del presente articolo i soggetti titolari di reddito d’impresa in attività alla data di entrata in vigore del presente decreto-legge , anche se con un’attività d’impresa inferiore ai cinque anni.
Sono ammissibili anche le imprese costituite successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto-legge.

I soggetti titolari di attività industriali a rischio di incidenti sul lavoro possono usufruire del credito d’imposta solo se è documentato l’adempimento degli obblighi e delle prescrizioni di cui al citato decreto.

 Tipo di sovvenzione

E’ previsto un credito d’imposta nella misura del 15% delle spese sostenute in eccedenza rispetto alla media degli investimenti in beni strumentali realizzati nei cinque periodi di imposta precedenti, con facoltà di escludere dal calcolo della media il periodo in cui l’investimento è stato maggiore.

Per le imprese in attività alla data di entrata in vigore del presente decreto-legge, anche se con un’attività d’impresa inferiore ai cinque anni, la media degli investimenti in beni strumentali nuovi da considerare è quella risultante dagli investimenti realizzati nei periodi d’imposta precedenti a quello in corso alla data di entrata in vigore del presente decreto-legge o a quello successivo, con facoltà di escludere dal calcolo della media il periodo in cui l’investimento è stato maggiore.

Per le imprese costituite successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto-legge, il credito d’imposta si applica con riguardo al valore complessivo degli investimenti realizzati in ciascun periodo d’imposta.

Il credito d’imposta non spetta per gli investimenti di importo unitario inferiore a 10.000 euro.

Il credito d’imposta va ripartito nonché utilizzato in tre quote annuali di pari importo e indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di riconoscimento del credito e nelle dichiarazioni dei redditi relative ai periodi d’imposta successivi nei quali il credito é utilizzato. Esso non concorre alla formazione del reddito né della base imponibile dell’imposta regionale sulle attività produttive e non rileva ai fini del rapporto di cui agli articoli 61 e 109, comma 5, del testo unico delle imposte sui redditi.

Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione e non è soggetto al limite annuale di 250.000,00 euro.

La prima quota annuale é utilizzabile a decorrere dal 1° gennaio del secondo periodo di imposta successivo a quello in cui é stato effettuato l’investimento.

 Scadenza:  30.06.2015

Feed Innov e investimenti prod (2)

Euro-project.net - Innovazione e investimenti produttivi Euro-project.net - Innovazione e investimenti produttivi