Italia - Incentivi per assumere under 30 svantaggiati

 

ITALIA  - Incentivi per assumere under 30 svantaggiati

Soggetti beneficiari: datori di lavoro che assumeranno, con contratto a tempo indeterminato, sino al 30 giugno 2015, lavoratori di età compresa tra i 18 e 29 anni (29 anni e 364 giorni) privi di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi oppure senza un diploma di scuola media superiore o professionale o che vivono soli con una o più persone a carico.

Per far scattare la facilitazione è sufficiente la presenza di una sola delle tre condizioni.

Per fruire dell'agevolazione le nuove assunzioni devono realizzare un incremento occupazionale netto calcolato sulla base della differenza tra il numero dei lavoratori rilevato in ogni mese e il numero dei lavoratori mediamente occupati nei dodici mesi precedenti la nuova assunzione. 

L'incremento della base occupazionale si deve considerare al netto delle diminuzioni verificatesi in società controllate o collegate oppure facenti capo, anche per interposta persona, allo stesso soggetto.

Agevolazione: Il datore di lavoro riceverà un aiuto per 18 mesi pari a un terzo della retribuzione mensile lorda (imponibile previdenziale) con un tetto massimo mensile di importo pari a 650 euro per lavoratore conguagliabile con i contributi dovuti.

Il contributo non dove superare il 50% del costo salariale riferito ai 12 mesi successivi all'assunzione.

Se si tratta di lavoratore diversamente abile la percentuale è elevata al 75% e il periodo di riferimento è esteso all'intera durata del rapporto di lavoro. Deve essere garantita la stabilità dell'impiego per almeno 12 mesi.  Lo stesso incentivo e alle medesime condizioni già analizzate, può anche essere ottenuto, ma solo per 12 mesi, se si stabilizzano contratti a termine.

In questo caso, il datore di lavoro deve effettuare un'ulteriore assunzione per realizzare l'incremento occupazionale che legittimi la fruizione dell'incentivo in favore del rapporto trasformato.

Scadenza:  L’incentivo spetta nei limiti di risorse specificatamente stanziate per ogni regione o

provincia autonoma ed è autorizzato dall’Inps in base all’ordine cronologico di  presentazione delle istanze.