Percorso

POR MARCHE - Bando Asse 1 – Azione 1.1 “Ricerca e sviluppo negli ambiti tecnologici della specializzazione intelligente”

Bando Asse 1 – Azione 1.1 “Ricerca e sviluppo negli ambiti tecnologici della specializzazione intelligente”

Finalità

Lo strumento intende incentivare le attività di ricerca e sviluppo attraverso la concessione di contributi in c/capitale alle imprese e agli organismi di ricerca per la realizzazione di progetti finalizzati alla realizzazione di soluzioni, applicazioni, prodotti/servizi innovativi e al miglioramento di processi produttivi negli ambiti tecnologici individuati dalla Regione Marche nella “Strategia per la ricerca e l’innovazione per la specializzazione intelligente”: domotica, meccatronica e manifattura sostenibile.

Obiettivi

L’intervento intende:

  • potenziare la competitività e la capacità di attrazione del sistema produttivo e scientifico regionale, valorizzando le competenze e le conoscenze presenti sul territorio;
  • rafforzare la collaborazione e la sinergia tra imprese ed organismi di ricerca, anche attraverso la creazione, il consolidamento e la proiezione internazionale di reti, cluster e partenariati pubblico-privati;
  • agevolare il trasferimento delle conoscenze nei processi produttivi anche attraverso la valorizzazione e la qualificazione del capitale umano..

Soggetti beneficiari

Possono partecipare le micro, piccole, medie e grandi imprese e gli organismi di ricerca e diffusione della conoscenza.

La partecipazione in forma singola è riservata esclusivamente alle micro, piccole e medie imprese.

La partecipazione in filiera tecnologico-produttiva è consentita a tutti i soggetti beneficiari purché comporti la collaborazione effettiva, formalizzata attraverso la stipula di un Accordo di partenariato, nella forma di contratto di rete, associazione temporanea di scopo o raggruppamento temporaneo, fra:

  • almeno tre imprese con sede dell’investimento ubicata nel territorio delle Marche, indipendenti l’una dall’altra, cioè non associate e non collegate, di cui non più di una grande impresa e almeno una micro o piccola impresa;
  • almeno un organismo di ricerca e diffusione della conoscenza con sede dell’investimento ubicata nel territorio delle Marche.

Nell’ambito della collaborazione:

  1. una quota non inferiore al 10% del costo complessivo del progetto ammesso alle agevolazioni viene sostenuta da una o più micro o piccole imprese;
  2. nessun soggetto beneficiario sostiene da solo più del 40% del costo complessivo del progetto ammesso alle agevolazioni;
  3. uno o più organismi di ricerca e diffusione della conoscenza sostengono almeno il 10% del costo complessivo del progetto ammesso alle agevolazioni e ha/nno diritto di pubblicare i risultati della propria ricerca.

Attività economiche ammesse

Sono ammessi all’intervento gli investimenti finalizzati all’esercizio delle seguenti attività economiche (classificazione ATECO 2007):

  • B - Estrazione di minerali da cave e miniere con esclusione dei codici 05.10.0 - Estrazione di antracite e litantrace, 05.20.0 - Estrazione di lignite, 08.92.0 - Estrazione di torba;
  • C - Attività Manifatturiere;
  • D - Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata;
  • E - Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento;
  • F - Costruzioni;
  • J - Limitatamente al codice 61- Telecomunicazioni e al codice 62 - Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse
  • M - limitatamente al codice 72 – Ricerca Scientifica e Sviluppo
  • N - Limitatamente ai codici 78 - Attività di ricerca, selezione, fornitura di personale 82 - Attività di supporto per le funzioni d'ufficio e altri servizi di supporto alle imprese

Programmi e investimenti ammissibili

Saranno ammessi alle agevolazioni i programmi di investimento che prevedono lo svolgimento di attività di ricerca industriale e/o di sviluppo sperimentale negli ambiti tecnologici individuati nella “Strategia per la ricerca e l’innovazione per la smart specialisation” di seguiti riportati:

  • domotica: integrazione ed interoperabilità, efficienza energetica, sensoristica, comfort e sicurezza, prototipazione virtuale e smart home;
  • meccatronica: sistemi robotici, sistemi per l’automazione industriale, prodotti intelligenti ed eco-efficienti, sistemi avanzati per il product design;
  • manifattura sostenibile: ecosostenibilità di nuovi prodotti e processi, efficienza energetica, progettazione e produzione integrata, demanufacturing, human-centered manufacturing.

I progetti dovranno essere avviati solo successivamente alla data di presentazione della domanda di partecipazione e comunque al massimo entro e non oltre 30 giorni dalla data in cui le imprese ricevono la comunicazione di concessione delle agevolazioni.

In caso di partecipazione in filiera i progetti, dovranno essere avviati successivamente alla data di stipula e sottoscrizione dell’accordo di partenariato e comunque al massimo entro e non oltre 30 giorni dalla data in cui le imprese ricevono la comunicazione di concessione delle agevolazioni.

I progetti dovranno concludersi entro il 730° giorno successivo alla data di avvio del progetto (24 mesi).

Spese e costi ammissibili

Il costo complessivo del progetto ammesso alle agevolazioni dovrà essere:

  • 200.000,00 euro fino ad un massimo di 700.000,00 euro per i progetti presentati in forma singola;
  • superiore a 500.000,00 euro fino ad un massimo di 2.500.000,00 euro per i progetti presentati in filiera.

Sono ammissibili alle agevolazioni le seguenti tipologie di spese e costi:

  • spese di personale: ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto;
  • costi relativi a strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
  • costi per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto. Tali spese non possono eccedere il 30% del totale del costo complessivo del progetto ammesso alle agevolazioni;
  • costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi direttamente imputabili al progetto.

Tipologia e intensità di aiuto

Le agevolazioni consistono in un contributo in conto capitale sulla spesa ritenuta ammissibile per la realizzazione del progetto secondo le seguenti intensità di aiuto:

  • per i soggetti che partecipano in forma singola:
  • 45% micro e piccole imprese;
  • 35% medie imprese.
  • per i soggetti che partecipano in filiera:
  • 60% micro e piccole imprese;
  • 50% medie imprese;
  • 40% grandi imprese;
  • 40% organismi di ricerca e diffusione della conoscenza;

Procedura di attuazione

L’intervento viene attuato attraverso procedura valutativa a graduatoria. La modalità di selezione dei progetti si svolgerà in due stadi:

  • nel primo stadio verranno valutate le idee progettuali che saranno state proposte dai soggetti aventi i requisiti, dal 30° al 60° giorno successivo alla data di pubblicazione del bando;
  • nel secondo stadio, i soggetti che hanno proposto le migliori idee progettuali verranno invitati a presentare i progetti esecutivi che verranno valutati e concorreranno nella graduatoria di merito.

Verranno ammessi a finanziamento i progetti utilmente collocati nella graduatoria in base al punteggio ottenuto, fino alla concorrenza della dotazione finanziaria disponibile.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria disponibile è pari a 10.000.000,00 euro derivanti dal POR Marche FESR 2014-2020.

Il 20% della suddetta dotazione sarà riservato alla graduatoria dei progetti presentati in forma singola e il restante 80% sarà riservato alla graduatoria dei progetti presentati in filiera.